A Buja fango e sfortuna…

Brutta esperienza per Eurovelo a Buja (UD) ove pioggia e fango hanno reso dura la vita alla formazione vittoriese.

In una giornata di pioggia e freddo si correva la 4^ prova del Trofeo Triveneto di ciclocross di Giacomo Salvador.

Ad organizzare la gara, denominata “11° Memorial Jhonathan Tabotta”, il Jam’s Bike Team Buja che, non nuovo ad iniziative simili, ha commesso non poche leggerezze nell’organizzazione di gara. In primo luogo per il lavaggio bici, praticamente perfetto per la squadra locale ed inesistente per le altre società. In secondo luogo per i servizio docce, praticamente all’aperto e con acqua fredda. Infine per la disposizione dei parcheggi, che ha costretto Eurovelo ad installare il proprio campo base a più di cinquecento metri dal luogo di gara. Eurovelo aveva prenotato per tempo il proprio posto, ma il team non si è curato di leggere le comunicazioni via mail, dopo che erano state fornite su tutti i documenti ufficiali della gara.

Il team organizzatore ha deciso di correre in un luogo molto suggestivo e con un percorso di gara molto tecnico ed avvincente, ma non si è curato del fatto che il luogo non aveva le caratteristiche sufficienti per accogliere al meglio un così gran numero di corridori.

Oltre a questi problemi se ne sono aggiunti altri che hanno reso la giornata proprio sfortunata. Per un errore del proprio direttore sportivo, la gara di Aron Rojas è stata compromessa per l’impossibilità di effettuare il cambio bicicletta al penultimo giro dalla fine.

Non meglio è andata la prova di Nicolò Zoppas, che si è ritirato a metà gara per problemi fisici.

Fortunatamente Andrea Taffarel ed Elias Ciot sono riusciti a concludere la loro prova con un discreto risultato.

Nonostante la giornata storta, i ragazzi sono riusciti comunque a vivere positivamente le disavventure e a divertirsi su di un percorso estremamente tecnico e selettivo, che ha messo a dura prova le loro capacità.

 

No Replies to "A Buja fango e sfortuna..."


    Got something to say?

    Some html is OK